giovedì 15 dicembre 2011

Il Ruolo di 16

A un mese dall'uscita di Assassin's Creed Revelations sento ancora commenti contrastanti sul suo contenuto, molti non hanno visto queste rivelazioni tanto acclamate, altri lo ritengono sensazionale.
Io personalmente oscillo tra questi due punti di vista, perché comunque molte cose me le aspettavo, molte erano state predette, altre assolutamente individuate molto prima che la Ubisoft ce le mostrasse ufficialmente. E sono certo che molti di voi, se da una parte hanno seguito questo blog con grande passione, dall'altra si sono bruciati molte sorprese.
Dall'altra parte però, il mio lato entusiasta non è stato deluso, perché Revelations dal punto di vista narrativo è un titolo molto particolare, con una sua complessità.
Complessità che ha sviato e reso fumose molte interpretazioni. Come si va oltre questo problema allora?
Sono dell'idea che spesso la risposta più semplice sia quella più vicina a quella giusta. Partendo da questo presupposto cominciamo allora a dare un senso più esaustivo a quello che abbiamo visto.
Nel finale, molte cose si amalgamano tra di loro: Soggetto 16, Altair e Ezio, Eva, Coloro che vennero prima ecc., tutto si concentra sul finale.



Sarà quindi il finale, l'inizio per la nostra nuova carrellata di post e cercheremo di isolare gli argomenti in modo da comprenderli al meglio, un po' per volta.
In questo post, tratterò nuovamente di lui, figura ancora misteriosa, di cui si sa tutto e niente, il Soggetto 16.



Facciamo prima un passo indietro, come sappiamo Desmond alla fine di Brotherhood, cade in uno stato comatoso dopo il forte shock dovuto al suo incontrollabile gesto nei confronti di Lucy.
Dalle mail presenti in nel Pc del Santuario sotto Villa Auditore sappiamo inoltre che Desmond non se la passava bene negli ultimi tempi, le sedute prolungate sull'Animus hanno peggiorato la sua situazione, visioni, disturbi nel sonno e via dicendo.
Inevitabilmente quindi, i rischi di un crollo erano alti e Desmond finisce nella Black Room, qui entra in gioco o meglio in funzione, Soggetto 16. 

Clay Kaczmarek alias Soggetto 16
Di Soggetto 16 alias Clay Kaczmarek (nome appreso dall'enciclopedia) come detto sopra, sappiamo tutto e niente. Nei vari capitoli si è lentamente mostrato a Desmond in varie modalità, lasciandoci indizi vari sulla sua persona ma senza andare oltre lo stretto indispensabile.
("Trovami nell'oscurità" disse criptico e profetico in Brotherhood e Desmond lo raggiunge nella Black Room.)
In Revelations si presenta con le sue fattezze reali e molti dei suoi pensieri sconnessi prendono senso, i messaggi monotono dei cluster, il suo ologramma incompleto.
I suoi gesti nell'ultimo capitolo però, sono stati fraintesi. Anche perché le scene sono poche e fugaci.
Ma andiamo per ordine e vediamo con attenzione i vari intermezzi.

Intermezzo 1: L'incontro
Il primo punto interessante lo abbiamo nei secondi antecedenti il risveglio di Desmond dentro l'Animus.
Lo scambio di battute tra Rebecca e William Miles e le diciture del DOS dell'Animus contestualizzano la situazione che si presenterà poco dopo.

Rebecca: Ok, ho disattivato il sistema di monitoraggio dell'Animus per liberare un po' di memoria, ma anche così è rischioso.
William: Desmond se la caverà: la partizione ha funzionato, l'Animus è stabile e i suoi segnali sono buoni.
Rebecca: Per ora! Ma è stato costruito per ricreare ricordi, non per simulare interi processi cognitivi.
William: L'Animus farà la sua parte e Desmond farà il resto.

ANIMUS 2.03
LOADING FIRMWARE
***WARNING: MEMORY SYSTEMS CRITICAL***
***WARNING: ANCESTORS PARTITIONS CRITICAL***
MONITORING SISTEMS OFFLINE
WHITEROOM OFFLINE
ANCESTOR SYNC OFFLINE
LOADING SAFE MODE

Ok, gran parte delle funzionalità dell'Animus sono Offline, il sistema di monitoraggio è spento, la whiteroom è disattivata, la sincronizzazione con gli antenati è disattivata e i sistemi di memoria a livelli critici. Vuol dire insomma che Desmond non è osservabile da fuori, che non ha una via d'accesso stabile per accedere ai suoi ricordi (whiteroom), che i suoi ricordi sono sconnessi e che non verranno memorizzati se non temporaneamente.
William si affida al Safe Mode nella speranza che in qualche modo Desmond riesca a trovare una soluzione nonostante questi limiti. Rebecca però lo avvisa (tenete a mente le sue parole) dicendo che l'Animus per quanto complesso non è progettato per riprodurre INTERI processi cognitivi ovvero tutta quella sequenza di singoli eventi necessari alla formazione di un qualsiasi contenuto di conoscenza. In sostanza si spera che Desmond nell'Animus faccia tutto da se, avendo la possibilità di conoscere/scoprire/capire limitata e inficiata anche dai limiti della macchina. Non proprio fortunato.

A questo punto la narrazione passa a Desmond che si risveglia dentro l'Animus e incontra 16.

Soggetto 16: Mi hai appena superato!
Desmond: Sedici!
Soggetto 16: Oh, non ti hanno detto il mio nome?!

Questo scambio di battute mette subito un dubbio: perché allora 16 non glielo dice? A tal proposito ho varie idee, la prima è che essendo tutto sviluppato attorno alla mente di Desmond, 16 può esprimersi solo entro certi limiti, insomma se Desmond non conosce il nome non lo può pensare, se non lo pensa non c'è e se non c'è 16 resta 16. L'altra idea è che 16 stia aspettando che Desmond lo scopra al giusto momento per chi sa quale motivo che a tutt'ora ci sfugge. Mi dispiace averlo scoperto tramite vie trasversali, ma il fatto che il nome di 16 sia presente nell'enciclopedia implica che in qualche modo, nel prossimo capitolo arriveremo a capire. Nel mentre che attendiamo, passiamo oltre...

Desmond: Ma porca puttana! Sono ancora nell'Animus?!
Soggetto 16: Hai subito un bello shock là fuori.
Desmond: Rebecca! Tirami fuori da qui.
Soggetto 16: Non possono aiutarti Des, sei un uomo distrutto. La tua mente è... a pezzi.
Desmond: A pezzi? Mi sento bene.
Soggetto 16: Come stavo io!
Desmond: Hey!
Soggetto 16: Ahahahah! E guardami ora. Parliamo ora. Vieni con me.
Desmond: Che posto è questo?
Soggetto 16: Niente male eh? Siamo nel cuore dell'Animus, nel programma sperimentale, niente ricordi qui solo fisica di base. Simulazioni climatiche. Ciao mondo!

Il programma sperimentale con le sue simulazioni climatiche mantiene intatto l'apparato cognitivo spazio-temporale di Desmond e le sue percezioni fisiche. Un po' come accade durante un sogno dove percepiamo vertigine, profondità, ecc.

Soggetto 16: Là fuori hanno avuto il buon senso di attaccarti qui, ti ha salvato la vita.
Desmond: Salvata da cosa?
Soggetto 16: Adesso potresti essere in un ospedale a sbavare e a morsicarti la lingua. Per ora l'Animus ti mantiene intatto, evitando di creare un grosso casino con tutti i tuoi antenati. Ma se non trovi un giunto sincronico tutte quelle personalità si fonderanno tra loro. E non sarebbe salutare.
Desmond: Un giunto sincronico?
Soggetto 16: Ci sto arrivando aspetta...

E 16 gli mostra quello che io ho ribattezzato "link diretto", un portale a cui accedere senza assistenze alle sue memorie genetiche. Un azzardo bello grande...

La via d'uscita
Ricapitolando, lo shock subito sotto il Colosseo non ci voleva, nella testa di Desmond c'era molta confusione che già aveva problemi a gestire nel sonno (si vedano le mail di Brotherhood) e che col coma è degenerata. Il suo cervello infatti è andato perché non sa scegliere tra le varie personalità presenti per permettergli un risveglio senza danni, nell'incertezza le farebbe riaffiorare tutte assieme portandolo alla pazzia. Nell'Animus attualmente è in stand-by, ma come se ne esce?

Soggetto 16: Ti fai strada a ritroso nei dati conservati, trovi dei ricordi incompleti e li apri a forza. Finisci ciò che hai iniziato, finché il tuo Avo non ha più niente da mostrarti, questo è un giunto sincronico. E una volta fatto l'Animus è in grado di separare Desmond da Ezio e Altair e farti ritornare a casa, dentro il tuo corpo.

In sostanza all'Animus viene data la matassa da sbrogliare, ma senza trovare il bandolo non può farlo. Desmond dovrà mostrarglieli in modo tale che la macchina possa riorganizzare le idee che il suo cervello collassato non riesce a rielaborare, in modo da restituirgliele ben distinte e riacquistare così la sua identità e la sua lucidità. Nelle battute successive, Desmond giustamente incuriosito chiede a 16 come faccia a sapere tutto questo, 16 gli risponde:

Soggetto 16: Perché è successo a me! Ma il mio corpo è cibo per vermi, così sono bloccato qui.

Altro punto interessante, 16 dice "bloccato qui" nonostante sia consapevole di essere morto. Il messaggio si fa ambiguo ma c'è un senso a tutto questo: sono dell'idea infatti che quello che Desmond ha davanti sia un Ricordo Senziente, ovvero un residuo della memoria di Clay a cui è stata aggiunta un'IA. Mi spiego meglio: se Desmond non dovesse riuscire a risolvere il suo problema, nella realtà avremo un uomo in preda alla demenza con un complesso di personalità multipla di dimensioni mastodontiche, nell'Animus la sua proiezione digitale memorizzata che vaga nel nulla del disco rigido della macchina. Se vi soffermate un attimo a visualizzare mentalmente la cosa vi renderete conto che ha un nesso illuminante con le frasi sconnesse di 16 nei cluster di Brotherhood. Nel cluster 8 si potevano sentire queste parole: sale infinite, dimensioni ignote, ci sono solo loro. Niente di vivo, niente luce ne calore. Dati che si muovono, schegge, attraverso il buio. Ho paura, ho paura. C'è qualcuno? Hey? Hey?
A ben vedere dare un'intelligenza artificiale a un ricordo è molto meno impegnativo che creare da zero una copia della coscienza di se stessi. Come si fa a digitalizzare un'astrazione così immensa? Un ricordo invece sulla carta è un insieme di dati, di informazioni, ricordi gli eventi, ma ricordi anche le tue emozioni, ricordi come sono fatte, ricordi come sei fatto. Ci vuole solo qualcosa che le muova, che sia questa la natura del 16 dentro l'Animus, che sia un Ricordo Senziente? Mi piace pensarlo.
Il fatto che 16 dica a Desmond che è successo anche a lui, implica che il Safe Mode sia stato sperimentato anche su di lui ma con esiti negativi. Vedremo in seguito che forse i tentativi di salvataggio sono limitati a un numero determinato e che 16 non sia riuscito a salvarsi entro il limite di tempo concessogli.

Il discorso tra 16 e Desmond continua per un altro paio di battute, tra le quali una merita di essere ripresa.

Soggetto 16: se ti sbrighi puoi fare in tempo per le esequie di Lucy.

Come fa 16 a sapere di Lucy? Chiaramente ha accesso alle memorie di Desmond, cosa di cui avremo conferma anche più avanti. Gli echi che Desmond sente, i discorsi di Rebecca, Shaun e William sono gli unici collegamenti che ha con l'esterno, collegamenti che comunque gli forniscono informazioni, alle quali 16 accede attraverso l'Animus.

Intermezzo 2: L'angelo custode
La narrazione prosegue con Desmond che varca la soglia e compleata la sua prima sessione. Terminata viene ricacciato sull'isola dell'Animus, qui avviene il secondo dialogo con Soggetto 16.
Clay spiega a Desmond che è stato ricacciato dall'Animus sull'isola per via del sistema di sicurezza che fa si che Desmond non peggiori la sua situazione nel suo cervello andando a rimestare in altri ricordi. Nel momento in cui Desmond insomma varca la soglia e oltrepassa "la frontiera" della partizione, l'Animus col suo Safe Mode cerca l'accesso di Desmond alle sue memorie e lo blocca. 16 gli viene incontro, sostituendo Desmond durante le sue sessioni, come il classico fantoccio fatto di cuscini dentro al letto mentre il galeotto tenta di evadere dalla prigione. Un'azione necessaria perché, viste le parole di 16, pare proprio che eccessive violazioni potrebbero mandare a monte tutta la procedura rendendo la proiezione di Desmond nell'Animus un elemento di disturbo, che verrebbe eliminata riportandolo alla realtà senza risolvere il problema delle sue "personalità multiple". Desmond si trova insomma in un bel casino, il Safe Mode che dovrebbe dargli lo spazio di manovra necessario per cercare di venirne a capo è anche il suo carceriere.

Intermezzo 3: Gli effetti collaterali dell'isolamento
Più avanti dopo il completamento di un altro paio di sessioni con Ezio, assistiamo a quella che è la scena più controversa tra 16 e Desmond. Dietro le quinte delle Verità alcuni utenti avanzarono teorie curiose che vedevano un 16 doppiogiochista intento a macchinare un qualche subdolo piano, come quella di sfruttare il corpo di Desmond per tornare nella realtà. Una cosa che ritengo un po' eccessiva, specie se restiamo sulla linea del Ricordo Senziente. In quanto tale è solo un pugno di informazioni, animate da una IA, ma che non ha una sua concretezza.
Cioè cioè, capito? Desmond deve sbrogliare la matassa tra lui, Ezio e Altair
e invece 16 si mette in mezzo e gli frega il corpo...

Fuori dall'Animus sarebbero solo ricordi, senza l'IA, dunque senza una volontà ad animarli, non possono avere la meglio sull'identità di Desmond, che comunque non verrebbe cancellata o sostituita. La teoria insomma è un po' caotica. Sempre restando sulla linea di un Ricordo Senziente, quello che vediamo è semplicemente un manifestarsi di demenza riproposto davanti a Desmond. Tenendo conto infatti che sembra una persona viva in tutto e per tutto poiché ha accesso al ricordo delle sue emozioni e dei suoi stati mentali, 16 può riproporli serenamente. In sostanza quello è solo un semplice vaneggio replicato ma non vissuto, di una persona esasperata che vorrebbe uscire ma che non può. Come dice infatti 16, lui ha già avuto la sua occasione, per condizioni avverse però l'ha sprecata. E i segni di questa fatalità sono ben visibili nel suo sguardo assente da uomo col cervello andato.

Intermezzo 4: I rimpianti
Nel penultimo dialogo tra i due, 16 fa una domanda criptica a Desmond: gli chiede se ha rimpianti. Credo che 16 sia cosciente del fatto che Desmond ha ancora poco tempo a disposizione per riuscire nella sua impresa e sta valutando se aiutarlo. Desmond si ravvede e ammette che avrebbe preferito dare più ascolto ai suoi e poi allude a Lucy e al fatto che le cose sarebbero potute andare diversamente. Credo che quelle parole facciano scattare in 16 qualcosa che stava perdendo di vista nel suo ruolo, ovvero il fatto che lui è morto e che lì dentro è solo l'ombra di se stesso, ringrazia Des, gli dice che tutto questo ha senso e sparisce. Notare che nelle battute precedenti 16 riassume rapidamente la vita di Des con quattro battute chiave, indice e conferma del fatto che ha accesso alle sue memorie.

Intermezzo 5: Eliminazione programmata 

Soggetto 16: Ecco, ci siamo!
Desmond: Che cos'è? Che sta succedendo?
Soggetto 16: Questa è la fine, Desmond! Eliminazione programmata!
Desmond: Che stai facendo?
Soggetto 16: Di cosa è fatto un uomo se non dei suoi ricordi? Siamo le storie che viviamo, le favole che ci raccontiamo!
Desmond: Non  farlo!
Soggetto 16: Ti sto salvando idiota! Vai! Va!

Tempo scaduto! L'Animus tira fuori il cartellino rosso e a Desmond non resta altro che stare lì fermo a guardare mentre si dissolve. Evidentemente come già detto le possibilità di accesso erano limitate, così come la memoria a disposizione per i ricordi, superato quel limite la macchina avviava la pulizia del disco e rigettava tutti i partecipanti al gioco. Ecco che 16 però si getta verso Desmond e lo cinge con le braccia. Desmond grida "Non farlo!", forse temendo che 16 lo stia trattenendo per non fuggire, per trascinarlo sotto una morsa suicida, o forse dopo il controverso discorso fatto nell'intermezzo 3, Desmond teme davvero che 16 usi il suo corpo per uscire fuori dall'Animus. Clay però non ha in mente questo, ma in qualche modo attraverso il suo contatto sta sovrascrivendo la struttura di Desmond in modo tale da potergli concedere un'ultima sessione, una breccia nel sistema. E la cosa si nota perfettamente al secondo 00:38 del video in cima a questo post, dove si vede un alone che circonda Desmond mentre tutto il resto crolla, come se 16 gli avesse fornito uno scudo per uscire indenne da quella formattazione. E ci riesce! Desmond accede all'ultima sessione e tutto torna: Ezio trova Altair, con la sua chiave che lo mostra attendere l'arrivo del giusto momento per rivelare il grande segreto che nasconde la Mela. Ezio realizza di essere solo un tramite, decide di non toccare la mela, ma si ricorda perfettamente quel nome, Desmond e passa a lui il testimone, sa che lo sta ascoltando e accade tutto lì, "Adesso... ascolta" gli dice, ascolta quello che ha da dire la mela.
Altair ha il messaggio, Ezio è il messaggero, Desmond è il destinatario. Il cerchio si chiude e Desmond si risveglia.

Insomma 16 compie un sacrificio necessario, senza di lui Desmond non avrebbe mai ricevuto il messaggio di Giove, non avrebbe mai recuperato la sua integrità psichica e sopratutto non avrebbe mai capito che cosa deve fare per salvare la situazione.

Ma 16 è veramente scomparso?

Secondo me no e ti spiego il perché...

C'è un modo attraverso il quale 16 potrebbe essere entrato FISICAMENTE nel corpo di Desmond: sotto forma di ricordo.
Se Desmond ricorda di ricordare 16, lui è a tutti gli effetti dentro la sua mente. E se 16 gli avesse rapidamente passato una serie di informazioni su se stesso? Come tenere a mente le pagine di un libro no?

Questa idea è fattibile e sopratutto non troppo fantasiosa, potrebbe funzionare.


Concludendo, a chi attribuisce quei luccichii arzigogolati del braccio di Desmond a qualcosa fatto da 16, lascio un indizio, ma ne parlerò nel dettaglio prossimamente.

82 commenti:

  1. Costanzo Cosentino15 dicembre 2011 21:32

    desmond è diventato un frutto dell'eden?? LOL

    RispondiElimina
  2. Al FanDay avevo detto che la presenza del 16 non mi convinceva, anche se effettivamente alla fine ha aiutato desmond... ritengo comunque che nel mondo di assassin's creed costruire un IO digitale in grado, nelle giuste condizioni, di appropiarsi di un altro corpo(cosa che per fortuna non è successa) non sia da considerare "teoria caotica". sarebbe stato un po' come ciò che ha fatto il dr.Hojo in FF VII

    RispondiElimina
  3. -Leo-

    Primo commento? Wow è impossibile XD

    Ottimo lavoro davvero, mi avete affascinato anche qui con varie ipotesi e osservazioni che mi erano del tutto sfuggite.
    Una cosa volevo dire: vi siete accorti che la mela nella biblioteca di Altair è una seconda mela, in quanto la mela di Altair dovrebbe essere a Cipro, trovata poi dai Borgia e finita poi in mano di Ezio ( che la nasconde sotto al Colosseo). Quindi ragazzi miei c'è una mela di troppo! Altair aveva due mele? Non voglio sparare cavolate assurde quindi aspetto un vostro pensiero a riguardo =D

    RispondiElimina
  4. Costanzo Cosentino15 dicembre 2011 21:36

    Aspetta quello è il braccio con cui ha ucciso Lucyyyyy

    RispondiElimina
  5. Di cosa è fatto un'uomo se non dei suoi ricordi?
    Che frase, 16 deve essere stato una persona saggia. E sono d'accordo con la tua teoria del ricordo di 16, perchè se Desmond ricorda di ricordare, 16 vive nella sua memoria.
    Devi essere un mito per descrivere queste cose, e ti ammiro, davvero.

    RispondiElimina
  6. che quelli sul braccio siano segni del "passaggio" di 16, o almeno di una sua parte, in des mi è parso chiaro fin da subito, che senso abbiano invece è più oscuro ma a mio avviso si tratta di una chiave.
    una domanda però voreei porre a cosodelirante; a tuo avviso le chiavi di masyaf sono state create da altair?

    RispondiElimina
  7. Quei simboli potrebbero essere anche un ricordo di una mappa o una mappa stessa che dice la collocazione di un tempio o del tempio centrale... però secondo em potrebbero essere anche normali segni lasciati in lui dall'animus xkè quella parte del braccio cel'aveva nel bracciale ( o come si chiama) dell'animus

    RispondiElimina
  8. Desmond è un QVP LOL cacchio quante domande solo per quel piccolo segno sul braccio

    RispondiElimina
  9. fINITO DI LEGGERLO ORA. veramente scritto bene e mi piace la parte del ricordo senziente . Attendo molto il prossimo articolo. Vai cosi Coso xDDD

    RispondiElimina
  10. E se 16 avesse previsto queste cose, su indiazione dei CVP? Dopotutto 16 è un hacker esperto, avrà previsto la possibile "pulizia del disco" dell'Animus, e ha preparato nel database dell'Abstergo(che è finito nell'Animus di Rebecca)una copia di se stesso sotto forma di ricordo per eseguire determinate azioni in determinati casi, rivelando nozioni in base agli altri ricordi di Des (per esempio dire il proprio nome: se Des lo conosceva, allora lo pronunciava; se Des non lo conosceva, pronunciava 16). Ho una bassa conoscenza informatica, ma teoricamente sarebbe possibile, giusto?

    RispondiElimina
  11. @Lupin: per come la vedo io, quei segni che ha sul braccio non hanno niente a che fare con 16. Ne parleremo a breve.

    RispondiElimina
  12. Articolo SPLENDIDO!!! Si, 16 Ha Passato La Sua Essenza a DES e Torneremo a Sentire Di CLAy In AC3. Forse Sarò Fuori Luogo Ora, Ma NON Mi Spiego Una Cosa; Come Fa DES Nel SAFE MODE a Vedere Altair Nelle Sue Ultime Gesta Che Le Ricorda Come Sappiamo Ezio Attraverso Le Chiavi? L'Animus è Più Complesso Di Ciò Che Sappiamo? E' Grazie Ai Suoi Geni Speciali (DNA QVP)? O Entrambe Le Cose???

    RispondiElimina
  13. quandoooo???? spero che non ci fai spettare un'altro mese ma pubblichi qualcosagiorno per giorno, insomma ti sei portato il lavoro avanti

    RispondiElimina
  14. io non credo che centri il tempio perchè quando 16 lo afferra anche in quel caso compaiono dei segni sul corpo di desmond quindi i segni alla fine potrebbero essere collegati a quel momento e in'oltre per me 16 non solo crea uno scudo intorno a desmond ma gli ripara i ricordi passandogli la sua memoria e trovando così un modo per continuare a esistere

    RispondiElimina
  15. bell'articolo..nonostante ho ancora il dubbio su cosa abbia passato 16 a des..comunque a prescindere da tutto,un'opzione è che AC3 sarà ambientato nel 2012 con desmond nel tempio, e ricordi degli antenati di soggetto 16 passati da lui stesso prima della sua morte a desmond che li rivivrà svelando nuovi segreti!

    RispondiElimina
  16. Altair avrebbe avuto addirittura 3 mele:
    1)quella di ac2 che si trovava sotto il colosseo 2)questa di acr che dovrebbe trovarsi ancora a maystaf
    3)la mela che aveva trovato l' Abstergo e poi andata distrutta nel disastro aereo di cui si parla nell' 1.
    Almeno che la mela del 2 NON sia passata tra le mani di Altair e la mela di ACR sia quella trovata poi dall' abstergo.
    Poi ho notato anche che la mela di ACR abbia un effetto molto diverso da quella di AC2 e poi il bastone pastorale dei Borgia in ac2 ora in mano a chi è???
    io non lo sottovaluterei perchè è pur sempre un frutto dell' Eden(che ha anche gli stessi effetti della mela di ACR)
    Per favore illuminatemi (=
    ciao
    (palla97)

    RispondiElimina
  17. Io invece ho da subito inizialmente attribuito l'esistenza di 16 alla sua coscenza. Nel senso che, secondo me, quando è morto la sua coscenza stava vivendo nell'animus, e non era quindi nel suo corpo. Così, quando quest'ultimo ha perso le funzioni vitali, il nostro Clay ha continuato ad esistere nell'animus, ma solo come coscenza.

    Ovviamente la vostre teoria è più ""realistica"", mentre la mia si avvicina fin troppo ad un concetto di anima.

    - Blame-96

    RispondiElimina
  18. io invece credo che 16 volesse fottere Des da come gli parla dopo che des ha completato una delle missioni dell'isola dell'animus:
    (16: e se io vennissi con te ... anche solo per un pò finche non trovo un nuovo corpo?
    Desmond:nn credo che succederà 16...)e poi alla fine 16 decide di aiutae Des a fuggire all'eliminazione ma cmq si sovrascrive su Des(ecco scpiegato il tatuaggio luminescente di Des sul braccio...
    Oppure la teoria + sconvolgente :
    e che il soggetto 16 dell'animus sia solo una proiezione della mente di Des ormai frammentata e che nel bisogno di aiuto il suo subconscio abbia creato questa proiezione di 16 nell'animus; e questo spiegherebbe il perche 16 sa tutto quello che sa Des ( x esempio il fatto che nn gli rivela il suo nome ) o come gli dice della "esequie" di lucy ( come fa a saperlo?) forse xk Des in un certo senso sapeva di aver accopato lucy ma nn ci voleva creedre e quinti il suo subconscio agendo in maniera indipendente lu aiuta e alla fine si riunisce con Des LL fine x farlo tornare a casa e liberarlo. ma questa è solktanto una teoria

    RispondiElimina
  19. Letto tutto, nulla da dire, molto molto vicino all'idea che mi sono fatto io. Per la cosa dei lucchichii arzigogolati anche io ve l'avevo detto du fb che erano gli stessi simboli sulle cripte e che quindi avevano a che fare non con 16 ma col suo alto tasso di DNA QVP.

    RispondiElimina
  20. però se pensiamo a questo ricordo senziente pensavo che non è ancora certa la morte di lucy visto che desmond è convinto di averla uccisa e sentiva parlare rebecca e gli altri mentre era nell' animus, quindi potrebbe essere solo un brutto scherzo della sua immaginazione, visto anche che c' erano roumors che sostenevano che lucy non era morta

    RispondiElimina
  21. coso cmq il ghirigoro ke ha su braccio sinistro ce l'ha da brotherhood
    -gextex-

    RispondiElimina
  22. Dal suo profilo del database (che per un bug tuttora irrisolto è sbloccabile solo nella versione pc) si intuisce sia che 16 è il nuovo scrittore del database al posto di Shaun, sia che i ricordi del soggetto 16 dell'animus si fermano a pochi momenti prima della perdita di coscienza del soggetto 16 "fisico" (prima che facesse le scritte viste alla fine di AC I). Inoltre è a conoscienza delle sessioni di Desmond presso l'Abstergo, infatti nel profilo del database di Altair (sempre scritto da 16) si legge che con la versione 2.0 si ha a disposizione un modello più definito di Altair, "superiore a quello fornito dall'Animus 1.0"

    RispondiElimina
  23. mentre quello luminescente credo ke sia 16 una parte di 16 ke des si è portato insieme

    RispondiElimina
  24. cmq come fa il 16 a conoscere desmond visto nn sapeva a ki lasciava le scritte all'abstergo almassimo lo doveva kiamare 17 qoi cosa dite

    RispondiElimina
  25. Articolo assolutamente interessante, e in questo momento è oro pregiato, poichè mi ha fatto una riorganizzazione mentale dopo tutti questi eventi. In poche parole io ho sempre sostenuto, come tra l'altro voi se non erro, che il Soggetto 16 sia morto nel mondo dei vivi, ma che si sia digitalizzato, abbia ricreato da zero la sua personalità in maniera digitale, cioè un backup digitale. Invece ora siete arrivati a conclusione che sia probabilmente un Ricordo Senziente. Interessante tesi, anche se non è ancora da escludere il backup digitale. Per quanto riguarda la sua "proposta" a Desmond in un primo momento ho pensato che egli volesse salvarsi, avere una secoda possibilità tramite Desmond, ma non ho mai pensato che avesse un secondo fine, anche perchè tramite Glifi e Cluster egli ci ha sempre, in maniera criptica, aiutati a sapere di più su tutti gli avvenimenti storici, che hanno dato un pizzico di fascino in più all'opera di Ubisoft.
    Ho una domanda? Clay sappiamo che è morto, ma digitalmente (come Ricordo Senziente o come Backup digitale) è effettivamente scomparso? Ovvero come scritto da voi vi chiedete più che altro se egli sia riuscito ad interagire in un qualche modo con Desmond, ma l'eliminazione programma dell'Isola dell'Animus, che tra l'altro poi si ricostruisce durante i crediti, comporta quindi anche la scomparsa di 16 poichè è una formattazione del sistema? Mio unico quesito.

    RispondiElimina
  26. Articolo interessantissimo! In questo momento è davvero oro pregiato! Mi ha fatto una riorganizzazione mentale dopo tutto quello che è successo. Ma ho un unico quesito. 16 è scomparso anche digitalmente a causa della eliminazione programmata della Black Room? Ovvero con la formattazione immagino che anche egli sia scomparso.

    RispondiElimina
  27. @Custode: questo non possiamo saperlo, anche se vista la drammaticità della scena sono convinto che sia stato cancellato.

    RispondiElimina
  28. Come immaginavo... in effetti la musica e la drammaticità suggeriscono proprio questa possibile fine. Quella scena credo sia una delle migliori del gioco! Comunque grazie mille della risposta. ; )

    RispondiElimina
  29. Bell'articolo
    Volevo sottoporvi una piccola teoria, magari un po fantasiosa ma dalla fine di Revelations ne ho fatte almeno 5 XD

    Esistono molte similitudini tra animus e frutti non credete?
    Inoltre se non sbaglio Vidic accenna al fatto che è stato creato grazie alle conoscenze della mela
    La mela e l'animus sono molto simili, abusandone se finisce per impazzire perchè si sovrappongono le conoscenze della verie epoche

    Il 16 ha trasferito la sua coscienza nell'animus, e quando appare è molto simile a quando si usano i frutti
    forse i CVP hanno trasferito la loro coscienza nei frutti, quindi sono ben più di semplici messaggi, come altro potrebbe aver fatto Giunone a far pugnalare Lucy altrimenti?

    Beh, avete presente cosa dice il 16? Che forse sarebbe potuto entrare in un corpo?
    Se il procedimento usato dal 16 è simile a quello dei CVP, forse potrebbero fare lo stesso
    Anzi, forse è questo il loro scopo, solo che essendo CVP, hanno bisogno di un corpo che non li "rigetti", cioè ci deve essere compatibilità

    Che ne pensate? In fondo dubito che i CVP aiutino Des per buon cuore, basti pensare a come trattano le persone Minerva, Giunone e Giove, tra nullità, e sfuriate varie
    Perchè salvare la popolazione che li ha portati alla rovina, se sono già estinti?

    RispondiElimina
  30. Ciao Saske, provo a risponderti punto per punto:

    Tra Animus e frutti non vedo tutte queste similitudi, i FE sono una sorta di archivio mentre l'Animus è praticamente un lettore. I modi con cui "fanno impazzire" le persone sono diametralmente opposti, l'Animus causa un sovraccarico nella psiche mentre i FE interagiscono proprio a livello neurale, una cosa molto più fisica.

    16 non ha trasferito la sua conscienza nell'Animus, per lo meno non nella mia visione. Quello che vediamo è IL RICORDO della sua coscienza, l'eco di una presenza ormai svanita. Un fantoccio con le sue fattezze animato da una IA, ma non è lui. 16 E' MORTO, e non dobbiamo dimenticare la cosa altrimenti si fa confusione.

    Gli ologrammi degli Dei hanno una natura ambigua che vedrò prossimamente, posso già dirti però che le modalità di "impossessione" sono totalmente diverse rispetto a quella supposta per 16. Come hai detto tu CVP hanno bisogno di un corpo che non li rigetti, la cosa però è intesa in termini genetici. Giunone ha comandato Desmond tramite un meccanismo genetico, che vedremo nel dettaglio più avanti, ma ti riassumo brevemente: se è vero che Desmond è un discendente dei CVP con un alto tasso di genoma CVP nel suo DNA, questi possono controllarlo tramite la gestione dei propri geni che lui ha al suo interno. Come un parassita ecco. Rendo l'idea?

    RispondiElimina
  31. Per il 16, da come parlava io ho pensato più che altro che la mente fosse rimasta intrappolata nell'animus, ma che con la morte del corpo non aveva più un luogo dove tornare, ma in effetti la cosa è poco probabile

    Il controllo dei CVP invece lo intendevo più o meno come hai fatto tu,cioè un controllo possibile solo su chi ha un alto tasso di DNA CVP, con lo scopo di far "rivivere" la loro specie

    RispondiElimina
  32. Ah prima chiedevano se Altair avesse creato i sigilli della memoria, ma no, lui li ha solo trovati sotto la fortezza di alumut

    RispondiElimina
  33. Si, non ricordo dove ma ho letto che quei sigilli sono stati creati dai CVP in persona

    - Blame-96

    RispondiElimina
  34. Bellissimo pezzo, molto interessante! Io avrei delle domande che rivolto al sommo Cosodelirante. Non ho ben capito la fine. Alal fine Ezio arriva nella cripta, arriva alla mela e poi, improvvisamente, gli appare Desmond, poi Ezio sparisce e appare Giove (credo sia Giove) con Minerva e Giunone che parlano direttamente a Desmond in uno spazio-tempo indefinito. Credo che sia successa una cosa simile a quanto accaduto alla fine di AC2 in cui Minerva appare ad Ezio per comunicare pero' con Desmond. Li' pero' e' diverso. Minerva appare ad Ezio, Ezio la vede e la sente parlare. Desmond riceve il messaggio, destinato in effetti a lui, ma indirettamente, ossia vivendo il ricordo di Ezio. Qui invece accade una cosa diversa e non capisco ne' il perche' ne' il per come. Cioe' Giove non appare ad Ezio, ma appare in uno spazio-tempo non definito in cui c'e' direttamente Desmond. Mi sa che mi manca qualche passaggio che non ho capito. Tu sai fare chiarezza in questi miei dubbi? Altra domanda, com'e' che Ezio rivive i ricordi di Altair semplicemente accedendo alle sue chiavi? E le chiavi, esattamente cosa sono? Chi le ha fabbricate? Le ha fatte Altair? Come ha fatto a farle? Grazie. Sei un grande, il sito e' fantastico!

    RispondiElimina
  35. Sulle chiavi posso risponderti io, le chiavi sono manufatti della prima civilizzazione e Altair le ha trovate nella fortezza di Alamut, dove era in "esilio".
    Sono dei registri, sono come dei dvd, dove vengono registrati dei ricordi, delle informazioni.
    Altair ne ha presi 6, ma c'erano molti di più
    Si chiamano sigilli mnemonici

    Informazioni della guida ufficiale

    RispondiElimina
  36. Grazie Saske per il piccolo contributo! :)

    @Magallo: Tratterò la cosa nel prossimo articolo. Pazienta un po' e avrai la mia versione dei fatti ;)

    RispondiElimina
  37. 6 cripte, 6 mele che contengono ogniuna dati diversi ma che convergono tutti su di un unico frutto che li contiene invece tutti; il sapere universale .
    Il nostro futuro è stato il loro passato.
    Il 21/12/2012 è il punto cardine del tutto , dove ogni cosa si incontra per poi divergere ;
    la prossima catastrofe è evitabile solo se entro quella data si verranno a creare determinate situazioni.
    Vi lascio ad uno stralcio di wikipedia su Quetzalcoatl :
    "Nella maggior parte dei culti mesoamericani era contemplato il ciclo dei mondi. Di solito, la nostra epoca attuale veniva considerata il quinto mondo, mentre i quattro precedenti erano stati distrutti dal diluvio, dal fuoco e via dicendo. Si racconta poi che Quetzalcoatl fosse andato a Mictlan, il mondo sotterraneo, ed avesse creato il quinto mondo-genere umano dalle ossa delle razze che lo avevano preceduto (con l'aiuto di Cihuacoatl), usando il suo stesso sangue per infondere alle ossa nuova vita."
    questa è solo una parte della mia teoria.

    RispondiElimina
  38. Prima volta che scrivo nel blog. I complimenti te li faccio ora. Poi fai finta che sono in ongi mio messaggio. COMPLIMENTI!
    Ok, ora in effetti 16 è davvero strano quando chiede a Des se ha rimpianti. E' un 16 che non si ripropone in nessun altro filmato. Magari il grazie che gli dice è perchè finalmente è riuscito a fare un discorso profonod con qualcuno. Non credo sia un ricordo senziente. Il ricordo senziente si attiverebbe quando Des entra nell'animus? A me pare invece proprio bloccato da tempo. Come dice lui è stanco da aspettare e questo mi porta a pensare che vagasse per le partizioni ancora prima che Des entrasse nell'animus e lo attivasse col ricordo di 16 che ha nella sua mente.

    Altra cosa. Altair nasconde la mela a Masyaf. Dice di spargere la falsa notizia che sia a Cipro se vengono interrogati (gli altri assassini compreso Darim). I templari vengono a sapere di Cipro. In ACII partono per Cipro e trovano una mela! Cioè... botta di c*lo magistrale? Altair ha sparato a caso un posto e ne ha beccato proprio uno dove c'era una mela davvero? Che sfiga!

    RispondiElimina
  39. Forse a Cipro ce l'avevano nascosta i templari, ricordate che c'era l'archivio, e inoltre era stata riconquistata quando Abbas non aveva mandato rinforzi

    RispondiElimina
  40. Ciao a tutti,
    sono nuovo e complimenti per gli ottimi contenuti del blog.
    Riguardo alla domanda di ocelot sulla mela a Cipro, Altair spara nomi a caso per depistare i templari, infatti dice al figlio di divulgare la notizia che la mela è a cipro, o nel cipango (antico nome usato dai polo per l' estremo oriente) o che è stata buttata in mare, insomma qualunque luogo andava bene, basta fosse lontano da Masyaf.
    La mela trovata da in AC 2 a Cipro l' avevano portata li i templari, ma non si sa da dove.

    RispondiElimina
  41. una domanda mi sorge spontanea dopo aver letto l'articolo, che in più di una volta ricorda che 16 è morto.... nessuno ricorda il trofeo dove in codice morse si leggeva che 16 era ancora vivo?!!

    RispondiElimina
  42. @Pickpurse
    Sì, infatti, non era morto proprio del tutto, solo fisicamente nel mondo reale, ma nell'Animus era ancora vivo, o come sottoforma di Ricordo Senziente, o come backup digitale. Tuttavia quello era un Trofeo di AC: Brotherhood, quindi egli può benissimo essere morto in questo gioco digitalmente visti gli eventi.

    RispondiElimina
  43. almeno ke nn abbia passato qualalche dato a des in quella stretta ambigua ke può avergli causato il braccio luminescente (sinceramente questa cosa assomigli moltissimo a prince o persia i 2 troni ke c'era una presenza nella catena conficcata nel braccio)

    RispondiElimina
  44. ke guarda caso è un altro gioco marchiato ubisoft strano vero

    RispondiElimina
  45. Secondo il mio modesto parere di normalissimo fan della saga, state prendendo un granchio. Se ci fate caso, quando abbraccia Des i motivi luminescenti che ha Des attorno alla vita sono diversi da quelli che ha nel braccio che invece sono identici a quelli di qualsiasi cosa collegata in qualche modo ai CVP (FE, Templi ecc...). Quello è stato Giove (infassi si spiega il "passati le mie parole dalla testa alla mano"). Sempre secondo me, 16 abbraccia Des per ingannare l'animus. Essendo appicicati gli fa credere che c'è solo una persona in quello spazio (in fondo l'animus esegue solo delle istruzioni facili da eludere, soprattutto per 16 che ormai lo conosce per filo e per segno) e infatti l'unico che si va a "deteriorare" è solo 16. Poi subito prima che tutto finisce lo spinge via e lo salva.

    RispondiElimina
  46. Bravo Ocelot che ha colto il mio indizio a fine post. Si per 16 che salva Desmond ci può stare anche questa cosa, la "barriera" che si forma intorno a Des può essere interpretata in molti modi, è comunque indiscutibile che con quell'espediente abbia fornito a Des una breccia per un ultimo accesso.

    Per la questione Ricordo Senziente, io sinceramente non riesco a concepire un'anima imprigionata dentro una macchina, invece riesco a digerire di più l'idea che di quell'anima, di quella coscienza, sia rimasta l'impronta, una sua proiezione residua alla quale si è data moto attraverso gli algoritmi di una IA. Un po' come se uno si clonasse poco prima di morire. Non è che si immortale così, non da una visione interna delle cose. Da fuori dai un senso di continuità, ma tu sei morto e quello che resta è solo una copia di te che comunque ha una coscienza sua. Allo stesso modo vedo il Ricordo Senziente di 16 e come tale ha anche i ricordi delle sue emozioni e delle sue paure.

    RispondiElimina
  47. @Per la questione Templari a Cipro. Ne discutevo giusto l'altra sera con Markuz e siamo giunti alla conclusione che in quei due anni di attività i templari sfruttando le informazioni degli archivi di cipro siano arrivati effettivamente a una conclusione trovando un frutto.

    RispondiElimina
  48. WOW mi hai chiarito davvero le idee
    però ho una domanda:
    che succede a desmond dopo?

    RispondiElimina
  49. La questione Cipro meriterebbe attenzione dagli Ubisoftari. In due anni i Templari potrebbero avere trovato la Mela letteralmente ovunque, specialmente se già ai tempi possedevano alcuni Teschi di Cristallo con cui parlare liberamente in varie parti del mondo. Io già ci vorrei un fumetto o un corto d'animazione o un ricordino di Project Legacy...

    RispondiElimina
  50. raga voi ke siete esperti del gioco avrei una domanda nel dlc la scomparsa d da vinci sotto il tempio d pitagora ci vengono fornite le coordinate del grande tempio xò nn mi è chiaro xkè william porta la squadra li, cioè nn sa ancora ke li c'è il tempio dove operavano CVP ke botta di culo scusate la volgarità

    RispondiElimina
  51. In realtà siamo noi che non conosciamo le informazioni in possesso di William. Essendo un assassino importante (vedere l'ultimo video del multiplayer), può sapere un sacco di cose che manco immaginiamo...

    RispondiElimina
  52. ehi raga un consiglio sul gioco come faccio ad andare avanti con i livelli velocemente al multiplayer no xkè nelle sessioni quando stanno 2 o 3 a liv 50 tutti con il veleno mi viene un nervoso dato ke arrivo sempre dopo questi dato come provi a stordirli usano il veleno

    RispondiElimina
  53. illuminante come al solito, bravo davvero cosodelirante! ho un'unico dubbio cui spero non sia già stato trattato: nel corso del gioco non ho potuto non notare la presenza di due accessi ai ricordi personali di desmond sull'isola dell'animus che inizialmente erano fisicamente rotti, quest'ultimi però compaiono intatti dopo aver finito il gioco, solo ke, a differenza degli altri, non compaiono i numeri dei frammenti dell'animus che li sbloccano... c'è una spiegazione razionale a tutto ciò oppure la ubi gli ha riparati cosi, tanto per?

    RispondiElimina
  54. Ora come ora sembrerebbero messi lì "tanto per"... ma forse si attiveranno con un futuro DLC, chi lo sa...

    RispondiElimina
  55. Salve Cosodelirante, vorrei farti i complimenti per il blog (davvero fantastico) ma ho una domanda da farti.
    Come mai 16 è nell'Animus 2.0 nonostante lui non l'abbia mai utilizzato? mi spiego meglio:
    Come ha fatto 16 a lasciare una traccia di se in una macchina che non ha mai utilizzato? potevo capire se 16 fosse stato presente nell'Animus utilizzato in AS I ma non nella versione 2.0 creata da rebecca.
    Saluti! e continuate così!

    -Riccardo

    RispondiElimina
  56. Ciao riccardo! In ACII Lucy scappa dalla sede Abstergo con Desmond portandosi via anche il nucleo di memoria dell'Animus che poi cederà a Rebecca. Lì dentro insieme agli dati di ricerca c'era l'entità digitale 16

    RispondiElimina
  57. Vorrei azzardare un'ipotesi sulla natura di 16. Si dice nell'articolo che sia solo un "ricordo senziente" in pratica un ricordo con una coscienza. La SUA STESSA coscienza! 16 potrebbe essere "vivo" dentro l'animus, con i suoi ricordi (dice a Desmond che a lui era successa la stessa cosa, e Desmond non poteva saperlo!). Egli potrebbe aver "salvato" i suoi ricordi in una parte più profonda dell'animus, una sorta di partizione, e caricatovi una sua coscienza(sia stato lui o l'animus a farlo) ci troveremmo con una coscienza copia di quella di 16 e con gli stessi ricordi di 16! e se, come lui stesso afferma, siamo i ricordi che viviamo, beh, il 16 incontrato sarebbe proprio 16!

    RispondiElimina
  58. Si, è all'incirca quello che ho pensato anch'io. Come ho già detto l'idea di ricordo senziente da un tocco di realismo al tutto, ma pensare che 16 con la coscenza potesse essere ancora vivo nell'animus, spiegerebbe come mai avesse chiesto a Desmond di andare con lui nel suo corpo.

    RispondiElimina
  59. Forse allora mi sono espresso male: sono dell'idea che dentro l'animus vi sia il ricordo della sua coscienza. Trasferire un'anima materialmente dentro un oggetto è un'idea pacchiana che va in conflitto con lo sforzo di Ubi di dare un'apparenza di verosimile alla storia. Quello che intendevo io piuttosto era una serie di dati memorizzati, in questo caso i suoi ricordi, ma non solo quelli empirici, ma proprio il ricordo di ogni parte della sua persona. Voi state confondendo coscienza, con vita. Una vita dentro una macchina non la puoi inserire, una coscienza se pur rozza si, ma vuole animata in qualche modo se la vita non c'è. Come si fa? Un algoritmo, un'intelligenza artificiale che con tutte quelle informazioni abbia il potere di sceglierne alcune piuttosto che altre. Dando una parvenza di libero arbitrio e dunque coscienza. Quello che c'è dentro l'animus non è 16, è un residuo del suo passaggio, conservato in qualche modo, animato in qualche modo. L'idea di una coscienza umana, di una vita o di un'anima trasferita dentro, fisicamente senza una replica della suddetta è una cosa impensabile che sfonda nella metafisica. A mio parere perderebbe di fascino.

    RispondiElimina
  60. Buon Natale e Felice Anno Nuovo !!

    RispondiElimina
  61. @cosodelirante
    certamente non è esattamente il 16 (o clay) originale, ciò su cui volevo focalizzare l'attenzione è che la "coscienza" di 16 contenuta nell'animus, che sia stata "copiata" dall'animus stesso o che sia stata inserita volutamente, o addirittura che sia stata elaborata ed estrapolata proprio dai ricordi di 16 (che nell'animus sono o dovrebbero essere, o erano, contenuti) darebbe come risultato una sorta di IA che ragiona proprio come 16! pertanto, e parlo solo a livello teorico, se in qualche maniera questa IA clone di 16 dovesse essere inserita in un corpo, questa enità anche se magari diversa nell'aspetto, ragionerebbe e agirebbe proprio come 16

    RispondiElimina
  62. @Coach
    mmm... non credo ci sia modo di mettere una AI in un corpo organico (una persona come te o come me). Ora che ci penso però... Chi di voi ha giocato a Metal Gear Solid 2/4? Ocelot riesce a autoconvincersi (anche grazie all'ipnosi) di essere Liquid Snake e pertanto ragione e agisce proprio come fosse Liquid. Non penso comunque che succederà una cosa simile in AC. Le circostanze sono diverse.

    RispondiElimina
  63. Lucy, CAPITOLO CHIUSO?

    Premessa:
    sono un appassionato della serie, ho giocato a tutti i capitoli, visto cortometraggi letto libri e fumetti, insomma un delirante come l'admin di questo stupendo blog, e come voi tutti mi pongo delle domande.

    Com'è possibile liquidare una potagonista come Lucy dalla storia principale senza a mio parere una motivazione valida?

    Nel secondo capitolo della serie durante il faccia a faccia tra Desmond, Lucy e Warren; quest'utimo apostrofa Lucy come causa della morte di molti Assassini, il soggetto 16 in primis. Da qui i miei dubbi sull'appartenenza di Lucy all'ordine degli Assassini o una misteriosa doppiogiochista a servigi di non so chi.
    Dubbi riemersi in Brotherhood e alle orme "rosse" fuori dalla villa di Monteriggioni, orme che sembrano presagire allo sviluppo dell'occhio dell'aquila di Ezio verso il senso dell'aquila appreso dunque anche da Desmond tramite effetto osmosi.

    In conclusione, Lucy è morta perchè era d'intralcio col ruolo di Desmond e degli Assassini in generale e penso che solamente nel prossimo capitolo sarà fatta piena luce sul ruolo di Lucy, che al momento si riassume come un grosso punto interrogativo.

    The Sober - un appassionato lettore del blog.

    RispondiElimina
  64. Con buona probabilità il capitolo non è totalmente chiuso, ma quasi. La motivazione proposta da molte teorie e citata (ma non confermata) dalla guida di Revelations è che il suo legame con Desmond lo avrebbe distratto o allontanato dal percorso che la Prima Civilizzazione aveva previsto per lui.
    Quanto alle orme rosse lo abbiamo detto e lo ripeto ancora: in uno dei podcast ufficiali di AC è stato confermato da due sviluppatori di mamma Ubi che le orme rosse erano solo una pista rimasta da una versione test di Brotherhood e servivano a mostrare ai tester la strada per ritornare all'entrata posteriore della Villa. Una magra risposta, ma questa è...
    Anche io spero comunque che in qualche modo si faccia più luce su Lucy e sul suo passato presso gli Assassini e presso la Abstergo col Soggetto 16. E sul caso Leila Marino se possibile.

    RispondiElimina
  65. Si vero ci sono ancora molte domande su Lucy, e su Leila, buttata così a caso nel primo capitolo, un motivo per averla introdotta ci dovrà sicuramente essere

    RispondiElimina
  66. E se... La cara Ubi ha voluto fare una trama così incasinata ma avvincente che alla fine neanche lei ci capisce più nulla?

    RispondiElimina
  67. Assumerà qualcuno di noi per fare chiarezza XD

    RispondiElimina
  68. Se non sbaglio in internet è chiamata "Lostite". Speriamo che Ubisoft non ne soffra mai, ma io ho fiducia! Specie se Corey May rimane...

    RispondiElimina
  69. A questo punto vedo il gesto finale di 16-ricordo semplicemente come un sacrificio: l' animus aveva avviato la cancellazione e doveva cancellare Desmond, ma 16 lo ha sostituito, così come aveva fatto fino a quel momento mentre Des vagava per i ricordi di Ezio. Come ipotizzato da Coso il 16-ricordo-senziente faceva da palo.

    RispondiElimina
  70. Sono Thomas,

    Signore e signori, Assassini e Assassine, cazzi e mazzi, ne approfitto per augurare a tutti un felice anno nuovo, e un sacco di nuovi e stilosi omicidi!

    Saluti!

    RispondiElimina
  71. una domanda, nel 1° AC warren dice che la mela che trovò altair fu distrutta, però ezio alla fine di revelations la trova, che fine farà questa mela che ezio nn prende??

    RispondiElimina
  72. Finirà distrutta a Denver nell'incidente del DIA.

    RispondiElimina
  73. ciao, ho finito revelations, ma nella sala delle armature c'è un manichino vuoto, io ho sbloccato tutte le armature anche quella sotto santa sofia, che armatura mi manca??

    RispondiElimina
  74. Sono Thomas,

    Non è il blog adatto per postare queste domande, comunque credo che ti manchi quella da Maestro Assassino. Neanche io so come sbloccarla, visto che mi è capitato per caso.

    RispondiElimina
  75. ok, scusa per aver postato qua la domanda, comunque bisogna sbloccarla facendo tutte le missioni maestro assassino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono Thomas,

      Figurati, mi scuso se sono sembrato scortese.

      Elimina
  76. In ACB S16 dice a Des che "resterò con te fino alla fine" ergo, se le sue parole vengono prese per vere, significa che S16 è rimasto nella mente di Des fino alla sua (presunta) morte. A si, mi chiamo Re(n)ato.

    RispondiElimina
  77. la teoria del ricordo senziente,credo sia quella piu' giusta,infatti anche io la condivido,pero' penso anche una cosa:durante l'eliminazione programmata, clay abbraccia desmond e gli dice che lo sta' salvando...puo' anche essere come dice raffaele siciliano,cioe' che clay si sacrifica e si sostituisce a desmond,burlando l'animus,ma io credo che in quel momento il soggetto 16 passi a des oltre che i ricordi,anche la sua "anima",e quindi credo che desmond,nel suo stato attuale,cioe' in "ibernazione" oppure morto ecc. sia stato "parato" dall'anima di clay,dandogli una seconda vita,e quindi credo che il piedistallo abbia interagito con 16 ,facendo anche questa volta da "palo"....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sfortunatamente a oggi non ci sono dettagli per poter avvalorare questa idea. Quello che si vede in ACR è che Clay garantisce a Desmond la possibilità di effettuare un'ultima sessione (quella determinante tra l'altro) riuscendo a superare il caos mentale indotto dall'effetto Osmosi, tutto il resto sono supposizioni che per ora non possiamo verificare.

      Elimina
    2. Clay è un programma, quindi magari ha solo modificato il "codice" di Desmond al'interno dell'Animus. Visto che poi l'isola della Camera nera è stata ricreata, è probabile che il costrutto di Clay sia ancora in giro nell'Animus. E Desmond comunque è morto.

      Elimina
    3. "Desmond comunque è morto"....classica frase che ormai sento da quasi tt i fan di AC.... cerco di nn andare fuori argomento,ma voi che ne sapete se e' morto o no,ma davvero credete che e' morto,ahahaha,ma dai,secondo me ubisoft ci sta prendendo per i fondelli...ma Anonimo,le hai visto le immagini linkate all'articolo "il fattore Lazzaro",secondo me no...perche' quella data che sta' per il compleanno di des???e il probabile riferimento della fenice a des...io mi mantengo la mia speranza e le mie teorie....togliere un personaggio cosi' nn mi sembra normale...rovinerebbe il brand..

      Elimina
    4. Se ti riferisci alla seconda immagine, serviva solo per pubblicizzare nuovi prodotti dell'Ubiworkshop. Se hanno dichiarato che Desmond è morto, e ci hanno fatto vedere il cadavere portato via dal Grand Tempio, vuol dire che è morto. Sembrava che anche Lucy non fosse morta in ACBH: non è andata proprio così. AC3 doveva chiudere il ciclo di Desmond e l'ha fatto, nel bene e nel male.

      Elimina